#unarisataviseppellirà (o movimento “mafioso”)

13 giugno 2014 § Lascia un commento

Ieri, quando ho visto la votazione e il risultato, ho commentato a caldo, via facebook e twitter, i due aspetti nell’unico modo possibile: una bella risata. Anche a freddo, quello rimane l’unico commento adeguato.

E che sia ben chiaro: non una risata amara, dopo tutto il tempo buttato e tutte le battaglie fatte per un’altra idea di movimento, ma propria una bella risata grassa, a pieni denti e polmoni aperti, di quelle che ti riconciliano con la vita, che ti ampliano la prospettiva e fanno brillare i colori.

(Due sere fa mi sono dimesso ufficialmente da qualsiasi ruolo avessi nel M5S, sono libero, e quindi stavolta la faccia non ce l’ho messa, e non devo nè provare a giustificare l’assurdo nè autocastrarmi stando in silenzio).

Non c’è bisogno di fare analisi, spiegare alcunchè, chiunque con un barlume di favella sa già.

Semmai, forse si potrebbe chiedere se sapevano, i grandi mediatori M5S, che a me risultano essere fondamentalmente ‘Piersilvio’ Casaleggio e Claudio Messora, dei contributi non dichiarati da parte di Farage o della sua ‘cash for seat’ policy – cioè, si paga per essere in lista, nell’Ukip. Il che, utilizzando le genialate comunicative dell’attore Di Battista (ricordate le sua definizione di Cuperlo e Civati?), fanno del M5S un movimento “mafioso”, in quanto alleato con un partito che utilizza pratiche “mafiose”.

Ma tant’è – immagino che essendo la fonte allegata quella di The Times, storico quotidiano britannico e uno dei più rispettati al mondo, da sempre target conservatore, ma fra i giornali che ce l’avevano con Berlusconi, perchè proprietà Murdoch, sarà presentato come complotto della grande finanza europea, con spruzzatina giudaica. “Vedete? I cattivoni (banchieri) europei hanno paura, ora che è stata fatta l’alleanza” esultano i talebani. Per quel poco che so, penso che i cattivoni ne stiano ridendo, di questa grande alleanza. Hanno un pizzichino più paura di Marie, secondo me.

Quel che mi sembra più interessante è leggere delle reazioni, delle perplessità, dello sconcerto, delle vertigini, delle tante brave persone che stanno ancora nel M5S (quelle senza incarichi, quelle inserite ormai sono fonti di verità non così affidabili). Tralascio le altre tante persone che brave non sono mica tanto, e amano questo nuovo M5S, verticistico ed autoritarietto al sapor di Grande fratello (per queste, Grillo può e deve decidere tutto).

Semmai ce ne fosse stato ancora bisogno, è chiaro che la Ditta prende per il culo. Ci sono al mondo perversioni peggiori, per carità. Ma le brave persone che rimangono nel M5S devon farsene una ragione, e raggiungere la pace: gli piace farsi prendere per il culo.

A me non piace molto, e credo che anche il solo parlare di Grillo e Casaleggio sia cadere nella loro trappola da comunicazione base: le persone come me si indignano, i giornali ne parlano, il M5S vive e rimane al centro dell’agenda comunicativa (non politica). Risata, o silenzio.

Perchè io credo che il M5S sia già politicamente morto, le pulsioni cui ha dato forma rinasceranno in altro, non più lì. Qualche mese e diventerà chiaro, fino alla prossima elezione che certificherà. E quindi, un po’ di rispetto: che i morti riposino nella quiete dei cipressi.

 

Ps. Ovviamente, tornerò sul soggetto, ma con animo patologo.

Tag:,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo #unarisataviseppellirà (o movimento “mafioso”) su Towards Transformative Politics.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: