Tattica e strategia, nel giusto ordine, per favore

18 marzo 2013 § Lascia un commento

Cito un commento di Marzia Dolci, postato sulla pagina facebook di mio fratello:

“Un partito o Movimento che sia, sta all’opposizione perchè costretto non perchè ha gusto di farlo. Come elettrice del M5S ho votato perchè gli eletti mettessero in atto i punti programmatici esposti da Grillo nello Tsunami Tour. Molto semplice no? E’ questo il mandato dato loro dagli elettori che non devono tradire! Ora mi chiedo con altrettanta semplicità: se loro stanno all’opposizione non perchè costretti ma semplicemente per essere “puri”, come e quando metteranno in atto le promesse elettorali??? Aspettiamo di avere il 100%??? Ma è’ folle!!! Qualcuno glielo dica! Posso capire i deliri di uno ma non quelli di un intero gruppo di deputati e senatori…”

Perchè il problema è proprio questo: si confonde tattica con strategia.

La battaglia contro i partiti del M5S è perchè questi hanno bloccato il cambiamento sociale, in Italia, almeno da vent’anni. Se l’abolizione dei partiti politici diventa fine unico e ultimo, e la retorica di cambiamento sociale e culturale solo retorica, allora si imbocca una strada senza uscita.

Con un’aggiunta: l’abolizione dei partiti politici implica il partito unico. Che piaccia o no.

E a me non piace per nulla.

Tag:,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Tattica e strategia, nel giusto ordine, per favore su Towards Transformative Politics.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: