Comunichiamo che?

18 marzo 2013 § Lascia un commento

Ma che bello, ora il M5S ha due coordinatori della comunicazione, che vuol dire legheranno portavoci parlamentari allo staff, e decideranno cosa e quando far dire. Ovviamente, viste le capacità mostrate dai 163 fino a ora, ci sta anche. Ma i due puzzano un po’ di controllori politici e, soprattutto, sono sia i nomi che le modalità che disturbano.

Perchè ciò che discutono e fanno i portavoce, nel M5S, è interesse di tutti, il lavoro che fanno è questione collettiva, e in questa fase è affare fondamentale per il futuro del M5S. Scelti in un qualche modo partecipato? Ma figurarsi! Sono stati scelti come se la questione fosse privata, in quanto amici del leader o del guru, e tanto evidentemente basta. Basta?

Saranno solo i consulenti per la comunicazione? Ma và, ecchicicrede?

Sono entrambi bravi, come blogger, e se facessero solo comunicazione. Di Messora ho letto poco, sembra un Grillo minore. Qualche giorno fa ho letto la sua spiegazione del perchè il M5S non può dare la fiducia a qualsiasi governo, e la sua proposta di Parlamento con governo senza poteri. Testi che hanno fatto presa, nell’ignoranza generale, perchè sono infarciti di errori giuridici e politologici.

Martinelli lo conosco bene, invece, come lo conoscono tutti gli attivisti di Bergamo, perchè è di Treviglio, e ha provato a farsi eleggere al Consiglio regionale giusto qualche mese fa. Per questo, si è fatto vedere in giro nel mese precedente, cercando di accreditarsi come attivista, giusto per avere qualche voto. Prima delle regionalie, ed appena dopo aver preso un nulla di voti, ha giurato e spergiurato che avrebbe continuato nel suo attivismo. Mai più visto. Ovviamente, nessuno ha chiesto nulla agli attivisti di Bergamo. Chissenefrega di chi ha raccolto le firme in mezzo alla neve, di chi ci mette la faccia…

Martinelli ci provò, gli andò male. Ma è da tempo che cerca un lavoro, una poltroncina. Per cui, la  morale è la seguente: disinteresse personale, procedure condivise che valorizzino il merito, la Rete che decide. Tutte stronzate. Siamo ancora nella Seconda repubblica: Martinelli come la Minetti.

Ma il M5S è differente! Basta dirselo allo specchio, ormai sempre più spesso, ossessivamente. Forza che ci crediamo ancora…

Forse il M5S differente lo è, dubito lo sia il Partito di Grillo.

Tag:, ,

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Comunichiamo che? su Towards Transformative Politics.

Meta

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: